chiudi
Mandibola a scatto

Mandibola a scatto


La mandibola a scatto evidenzia un problema nel funzionamento dei suoi gruppi muscolari. Quest’anomalia può dipendere da diversi fattori e può purtroppo causare altri problemi, Continua a leggere il nostro articolo per sapere di più su questo problema, spesso erroneamente trascurato.

Mandibola a scatto cause

La mandibola a scatto spesso si verifica perché è presenta un’anomalia, ovvero un disturbo temporo mandibolare. La mandibola è composta da gruppi muscolari e articolazioni che consentono diversi movimenti e attività molto necessarie per la vita come masticare, deglutire e parlare.
Quando si parla di mandibola a scatto cause, non si può non fare riferimento a problemi legati all'articolazione e ai muscoli che la circondano. Possono essere di natura molto diversa: anatomica, infiammatoria, psicologica, ecc.
La mandibola a scatto è evidenziata dal suono involontario della mascella, si avverte sensibilità o dolore quando si eseguono funzioni basilari come la masticazione. Possono verificarsi anche mal di collo e mal di testa, oppure alcuni pazienti possono sentire strani rumori alle articolazioni della mascella al semplice sbadiglio o alla bocca aperta.
La mandibola a scatto è spesso causata da una combinazione di tensione muscolare e problemi anatomici all'interno delle articolazioni, a volte è coinvolta anche una componente psicologica. Questi disturbi sono più comuni nelle donne di età compresa tra 20 e 50 anni.
Va chiarito che la mancanza di denti, rotture o usura della struttura dentale, problemi gengivali e abitudini dannose di mordere oggetti contundenti portano anche alla comparsa di disturbi temporo-mandibolari.

Mandibola a scatto, cosa fare?

La domanda principale che ci si pone in questi casi è: mandibola a scatto cosa fare?
Se notiamo un rumore particolare della nostra mandibola dovremmo fissare subito una visita, per diagnosticare la mandibola a scatto è necessaria l'esplorazione dei muscoli e delle articolazioni.
Vengono eseguiti test come la misurazione del range di movimento mandibolare, la valutazione dei suoni articolari e la palpazione muscolare.
Il trattamento dei disturbi articolari mira a ridurre o eliminare il dolore, ripristinare la funzione della mandibola e ridurre la necessità di futura assistenza medica. Vista la conferma del disturbo, alcuni professionisti consigliano di eseguire vari trattamenti convenzionali prima di arrivare all'intervento. Possono consigliare l'uso di stecche per correggere il morso, tra gli altri.

Come prevenire la mandibola a scatto

La mandibola a scatto si può prevenire attraverso alcuni comportamenti:
-si consiglia di mangiare cibi che non richiedono molta tensione nell'atto di masticazione. Bisogna evitare movimenti bruschi e grandi sforzi, usa il ghiaccio in caso di infiammazioni o dolori nella zona che lo giustificano e soprattutto pratica una routine di esercizi controllati e delicati che allungano i muscoli coinvolti nella masticazione.
-La prevenzione è il modo migliore per contrastare il disturbo temporo-mandibolare, per questo si consiglia di effettuare una corretta igiene orale con un'accurata spazzolatura per evitare la perdita dei denti che successivamente causerà fallimenti nell'azione masticatoria.
Allo stesso modo, l'uso notturno di un paradenti aiuterà in modo significativo a ridurre la tensione muscolare e quindi ottenere un sonno e un riposo migliori, dimenticando la mandibola a scatto.
L'80% dei pazienti con alterazioni di questo tipo migliora senza trattamento dopo 6 mesi.

Mandibola a scatto, come va trattata

Il nostro corpo umano è un meccanismo complesso, è un tutt’uno, connesso. La nostra mascella e la nostra bocca sono perfettamente connesse con il resto del nostro corpo. Molti problemi di salute orale si manifestano con altri problemi in altre parti del corpo e non si limitano purtroppo alla bocca. Un esempio di ciò è la cattiva digestione causata da una cattiva masticazione. Nel caso della mandibola a scatto può causare problemi anche sulla schiena, infatti l’occlusione mascellare influisce notevolmente sul nostro corpo.
Quando si verifica una malocclusione o la mascella è serrata eccessivamente, può causare digrignamento dei denti e molta tensione mascellare.
Digrignare i denti può portare all'usura dei denti, molti dolori nella zona del collo e della scapola derivano da un'eccessiva tensione nella mascella.

La mandibola a scatto è un problema che non va trascurato e può essere risolto attraverso il bite per la mandibola a scatto. Si tratta di una specie di apparecchio ortodontico che va oltre la mascella superiore adattandosi perfettamente. Il bite mandibola a scatto evita di applicare tanta pressione sulla mandibola, quindi da questo apparecchio si trarranno tantissimi vantaggi:
• Migliora il nostro morso.
• Evita l' usura delle ossa della mascella.
• Rilassa la zona interessata, migliorando anche il dolore nella zona della schiena.
Il bite per la mandibola a scatto è un ottimo alleato e il suo utilizzo avrà solo esiti positivi. Infatti è uno strumento che consente di alleviare la tensione della mandibola e di risolvere problemi che pensavamo non fossero legati alla mandibola.

La mandibola a scatto spesso viene trascurata, in realtà può essere collegata ad altri problemi che se sottovalutati possono comportare conseguenze ben più gravi. Ecco perché ti consigliamo, appena ti accorgi di un click della mandibola di fissare un appuntamento col tuo dentista che ti saprà dire quali altre visite effettuare per risalire all’origine del problema.
Mandibola a scatto